Vialli e Mancini come alla Samp: insieme in nazionale

vialli mancini
© foto Twitter

Vialli ritrova Mancini: per l’ex bomber è pronto il ruolo di capo delegazione della nazionale azzurra

Può sembrare un po’ scontato, ma ciò che scriveva Antonello Venditti nel lontano 1991 in uno dei suoi brani più celebri, “Amici mai”, si attaglia perfettamente a quanto stiamo per raccontarvi. “Certi amori non finiscono, fanno dei giri immensi e poi ritornano” diceva il cantautore romano. In questo caso, l’unica differenza è che non si tratta di un amore forte ma lacerato dalle ferite degli sbagli e del tempo, ma di una vera e propria amicizia, dentro e fuori dal rettangolo verde, quella fra i Gemelli del gol blucerchiati, Gianluca Vialli e Roberto Mancini.

Dopo aver annunciato la sua lotta contro il tumore, Vialli sembra adesso ad un passo dal riunirsi al suo storico compagno di squadra: non ovviamente alla Samp, ma in nazionale. Sì, perché, come riporta La Repubblica, il presidente della FIGC Gabriele Gravina avrebbe offerto all’ex bomber il ruolo di capo delegazione della nazionale. Un incarico di responsabilità., che riavvicinerà Vialli al circuito azzurro e a Mancini, per una reunion che, per i tifosi blucerchiati, non potrà che rappresentare un nostalgico amarcord dei bei tempi andati.