Mancini esalta Quagliarella: «Non è un giocatore a gettone»

mancini Quagliarella
© foto www.imagephotoagency.it

Il commissario tecnico della nazionale elogia la prestazione dell’attaccante della Sampdoria: «Ma non ho ancora scelto la formazione»

Dieci minuti da vero fuoriclasse contro la Finlandia e una chance dal primo minuto con il Liechtenstein. Fabio Quagliarella scalpita per essere protagonista nella seconda partita di qualificazione agli Europei 2020, che si disputerà martedì alle ore 20.45 presso lo stadio “Tardini” di Parma. Il commissario tecnico della nazionale italiana Roberto Mancini non ha voluto svelare troppo le carte, ma si è lasciato andare ai complimenti nei riguardi dell’attaccante della Sampdoria e attuale capocannoniere della Serie A: «Non ho ancora scelto la formazione, ma Quagliarella non è un giocatore a gettone. Merita di stare qui».

Il ct azzurro continua: «In carriera ha sempre dimostrato di saper giocare a calcio. È da tanto in nazionale ed è rientrato perché noi dobbiamo qualificarci, abbiamo bisogno del capocannoniere del campionato. Con la Finlandia ha avuto due occasioni importanti, ma è anche entrato in un momento particolare della partita».