Mancini taglia Quagliarella: niente Italia

quagliarella italia
© foto Instagram

Il ct dell’Italia Mancini non convocherà Quagliarella per le sfide contro Armenia e Finlandia: svanito l’effetto capocannoniere della Serie A

QUAGLIARELLA E IL GOL PIU’ VECCHIO DI SEMPRE

L’effetto capocannoniere della Serie A 2018/19 è già svanito. Fabio Quagliarella probabilmente non sarà convocato dal commissario tecnico Roberto Mancini per gli impegni contro Armenia (5 settembre, ore 18) e Finlandia (8 settembre, ore 20.45), valevoli per le qualificazioni ai prossimi Europei. L’Italia guida il girone a punteggio pieno grazie alle vittorie ottenute nelle prime quattro giornate. E pensare che il miglior marcatore degli azzurri è proprio il capitano della Sampdoria con due reti e un assist.

Il Mancio, però, era stato chiaro fin dall’inizio. Dall’alto dei suoi 36 anni, Quagliarella non può essere considerato il futuro della nazionale italiana. I suoi gol sono stati importanti e potrebbero esserlo nuovamente, solamente se confermerà la strepitosa condizione fisica della passata stagione perché il presente prevede scelte differenti. In attacco potrebbe esserci spazio per Simone Zaza e Andrea Belotti, oltre a Ciro Immobile. No a Mario Balotelli e il giovanissimo Andrea Pinamonti. Difficile vedere Moise Kean, che sarà punito da Mancini per il comportamento sopra le righe di qualche mese fa.


Italia, i probabili convocati di Mancini

Portieri: Donnarumma, Gollini, Meret, Sirigu.
Difensori: Biraghi, Bonucci, Chiellini, Emerson, Florenzi, Izzo, Mancini, Piccini, Romagnoli.
Centrocampisti: Barella, Jorginho, Pellegrini, Sensi, Tonali, Verratti.
Attaccanti: Belotti, Bernardeschi, Chiesa, Immobile, Insigne, Zaza.