Connettiti con noi

News

Marsiglia, tifosi danno fuoco al centro sportivo: dura nota della società

Pubblicato

su

Ascolta la versione audio dell'articolo

Animi agitati in Francia: nella giornata di ieri, alcuni tifosi hanno dato fuoco al centro sportivo del Marsiglia: duro comunicato della società

Pomeriggio di follia ieri a Marsiglia con un gruppo di tifosi dell’Olympique che ha assalito il centro sportivo della squadra a seguito delle tre sconfitte consecutive nell’ultimo periodo. La società francese ha diramato un duro comunicato dopo la violenta protesta dei tifosi che ha portato al rinvio della gara con il Rennes.

«Niente è più importante della sicurezza dei nostri dipendenti, dei nostri sostenitori e della nostra comunità. Potrebbe esserci disaccordo tra i tifosi sulla gestione e direzione del club, ma non tollereremo questi disordini che si traducono in comportamenti violenti. I tifosi dell’OM amano il loro club ed è quindi impossibile ai miei occhi riconoscere lo status di tifosi per questi piccoli gruppi di teppisti. Lavoreremo in stretta consultazione con tutte le autorità per garantire che i responsabili di questi scandalosi atti di violenza siano assicurati alla giustizia. Il periodo che stiamo attraversando è travagliato, a volte scosso da azioni incontrollate e tuttavia orchestrato da forze molto malvagie. Come tanti cittadini in America e nel mondo sono stato sopraffatto e scandalizzato dalle immagini di Capitol Hill, preso d’assalto da persone irresponsabili. La diffusione di false informazioni e bugie attraverso i social network ha permesso di raggiungere l’impensabile, scuotendo uno dei luoghi più emblematici della democrazia. Quanto accaduto poche settimane fa a Washington DC e quanto accaduto ieri a Marsiglia seguono una logica paragonabile: poche fonti alimentano un inferno fatto di opinioni, invettive e minacce che vengono amplificate dai social creando le condizioni che portano alla violenza e al caos. Questa ondata di violenza mi porta più che mai a riaffermare la mia volontà e il mio impegno per l’OM e Marsiglia. Queste forze oscure desiderano distruggere il lavoro fatto ma ci rafforzano. È sempre più facile distruggere che costruire. Siamo costruttori. Con tutto il team e il suo Presidente, OM continuerà il suo viaggio».

Advertisement

News

Advertisement