Medici FIGC: «Un club che rischia la B può annunciare finti positivi»

stadi serie a
© foto www.imagephotoagency.it

Gianni Nanni, rappresentante della commissione medica della FIGC, solleva alcuni problemi legati alla ripresa della Serie A

Gianni Nanni, rappresentante della commissione medica della FIGC, ha parlato della possibile ripartenza del campionato di Serie A: «Va garantito che il prelievo degli esami, la loro processazione e la loro refertazione, sia regolare verso il mondo esterno. Se c’è un positivo asintomatico il sabato prima della partita fondamentale e magari è un giocatore molto importante, può venire la tentazione di procrastinarlo a dopo la gara».

«O viceversa, una società che a tre o quattro gare dalla fine rischia la retrocessione può magari pensare di annunciare finti positivi e fermare tutto. Per questo è necessario certificare la regolarità di questi test», ha concluso Nanni.