Milan-Sampdoria, le pagelle: Colley immenso, Quagliarella non pervenuto

colley sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

Milan-Sampdoria, le pagelle: Colley migliore in campo, Quagliarella non riesce ad incidere

MILAN-SAMPDORIA: GLI HIGHLIGHTS DEL MATCH
MILAN-SAMPDORIA: SINTESI E TABELLINO

Audero 6,5 – Nella prima frazione di gioco viene chiamato in causa solo due volte: la parata sul destro di Suso non è complicata e l’intervento in elevazione su Theo Hernandez non è decisivo. Nel secondo tempo viene impegnato in diverse parate da Ibrahimovic e compagni ma si fa sempre trovare pronto.

Bereszynski 6 – Rientra dopo il lungo stop e fa il suo. Non patisce particolarmente la pressione del Milan dal suo lato e mantiene in equilibrio la difesa.

Chabot 6 – Alla prima da titolare in una difesa a quattro, il tedesco si prende qualche libertà di troppo. Sono diversi gli interventi ruvidi, al limite dell’ammonizione che compie durante la prima frazione di gioco. Si riscatta alla fine del primo tempo con un intervento provvidenziale su Suso. In crescita nel secondo tempo, Chabot prende più confidenza con i suoi mezzi.

Colley 7,5 – È il migliore della difesa blucerchiata. Chiusure precise, anticipi provvidenziali. Interventi fondamentali a salvare la porta difesa da Audero. Gli assalti del Milan non lo preoccupano, ma non può fare tutto da solo. Nella seconda frazione di gioco provvidenziali i suoi interventi, peccato per l’ammonizione che lo costringerà a saltare la partita contro il Brescia.

Murru 6 – Attento e preciso, non si fa mettere sotto dagli avversari e cerca di alzare il baricentro della squadra.

Thorsby 6,5 – Non si fa intimorire e morde le caviglie degli avversari. Pulito, dinamico, sempre in movimento, si dimostra elemento irrinunciabile nella mediana di Ranieri sia nel primo che nel secondo tempo.

Linetty 6,5 – Canta e porta la croce per tutto l’arco della partita. Pressa, difende, recupera palloni, cerca i suggerimenti per i compagni di squadra, chiude le traiettorie agli avversari.

Vieira 5,5 – Prestazione tra alti e bassi quella del giovane centrocampista. Vieira alterna idee ottime ad altre decisamente rivedibili e dalle quali il Milan ha l’occasione di rendersi  pericoloso.

Ramirez 6,5 – Fino all’infortunio è uno dei migliori in campo. Ramirez per concretezza e idee di gioco è l’unico che ha provato mettere in difficoltà la retroguardia del Milan (dal 29′ p.t. Depaoli sv – Si fa male nel contrasto con Hernandez ed è costretto a lasciare il campo. Dal 32′ p.t. Jankto 6 – Densità in campo e qualche sgroppata interessante per il centrocampista).

Gabbiadini 6 – Nel primo tempo è sicuramente il più pericoloso della formazione blucerchiata. Si conferma nella seconda frazione di gioco ed è Donnarumma a negargli la gioia del gol. Peccato per la conclusione completamente fuori misura a porta vuota.

Quagliarella 5 – Della formazione blucerchiata è quello che fa più fatica a farsi trovare pronto. Il Milan non è un cliente facile, ma il capitano della Sampdoria non incide (dal 41′ s.t. Ekdal sv).