Mustafi cuore blucerchiato «Tifo ancora Sampdoria»

© foto www.imagephotoagency.it

La lezione italiana è servita a Skhodran Mustafi, che ha fatto tesoro dell’esperienza vissuta alla Sampdoria: «Il vostro campionato è una buona scuola, ho avuto tre allenatori che volevano sempre che mostrassi gli attributi. Alla fine mi hanno aiutato tanto e sono arrivato fino a questo punto», ha dichiarato l’ex difensore blucerchiato, ora al Valencia e conteso da diverse squadre, Juventus in primis. Cita tre allenatori Mustafi e a La Gazzetta dello Sport interviene Beppe Iachini, che lo accosta a Fabio Cannavaro: «Ho un ottimo ricordo. Da noi è arrivato a gennaio 2012, scoperto dal d.s. Pasquale Sensibile, voleva arrivare in alto, si fermava dopo l’allenamento per migliorare. Ha fatto strada», dichiara Iachini, che ne evidenzia qualità, educazione, esplosività e personalità. Mustafi intanto ha raccontato di non sentire da tempo Delio Rossi. Ricorda però i due anni vissuti a Genova: «Molto belli perché non eravamo soltanto compagni ma anche amici. Sento ancora Soriano, l’anno scorso sono venuto allo stadio. Sono ancora tifoso della Samp».