Nicchi sul VAR: «Siamo un esempio, le proteste non ci interessano»

nicchi
© foto www.imagephotoagency.it

Il presidente dell’AIA Nicchi: «VAR? Le proteste non ci interessano, siamo un esempio»

Intervenuto a Coverciano a margine della consegna del “Premio Colosimo”, il presidente dell’AIA Marcello Nicchi si è detto soddisfatto per i risultati fin qui ottenuti con l’introduzione del VAR sui campi di Serie A: «Stiamo vivendo una stagione importante, piena di innovazioni, stiamo applicando bene il VAR e lavoriamo per farlo sempre meglio. Grazie alle innovazioni introdotte siamo un esempio nel mondo. Ancora troppe polemiche da parte di dirigenti, giocatori e allenatori nonostante il VAR? Non ci interessano, né ci preoccupano».

«Piuttosto speriamo che si arrivi ad un’uniformità a livello europeo – prosegue Nicchi -, in Italia arbitriamo con il VAR e la gol-line technology, in Champions League c’è l’arbitro di porta, figura che qui abbiamo abolito. Ho spiegato al commissario Fabbricini le nostre problematiche, in attesa della nuova governance del calcio. Speriamo di essere ascoltati, altrimenti rischiamo anche di non scendere più in campo». Nel frattempo, il responsabile del progetto VAR Roberto Rosetti ha annunciato che a breve le immagini delle valutazioni arbitrali saranno trasmesse in diretta anche sui maxischermi degli stadi italiani.