Nicolini: «Candreva può fare bene alla Sampdoria. Ramirez croce e delizia»

Nicolini Sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

Enrico Nicolini ha parlato del mercato della Sampdoria, entrato oramai nel vivo

Enrico Nicolini, ex giocatore blucerchiato, ha parlato ai microfoni di TMW a proposito del mercato della Sampdoria.

Sull’arrivo di Candreva e Ketia: «Sugli esterni la Samp era scoperta e con Candreva è stato acquistato un giocatore di spessore. E’ reduce da un ottimo campionato all’Inter in un ruolo, il quinto a destra, non completamente suo. Credo che alla Samp, giocando col 4-4-2, in un posizione più avanzata di venti metri possa incidere ancora di più. Per quanto riguarda Keita viene da un’annata sfortunata ma ha grandi qualità ed è diverso rispetto agli altri attaccanti blucerchiati. Può fare l’esterno o anche la seconda punta. non dimentichiamoci che alla Lazio segnò sedici gol. Può essere un bel valore aggiunto per la Samp».

Sul mercato blucerchiato: «Sarà importante vedere cosa accade in uscita ma ci vorrebbe un uomo d’ordine in mezzo al campo e mi piacerebbe Adrien Silva che è molto apprezzato da Ranieri. Detta i tempi e fa girare la squadra. E’ vero che c’è Ekdal, ottimo calciatore ma non è un vero e proprio regista».

Sul futuro di Ramirez: «Croce e delizia della Samp. E’ un giocatore di gran qualità però penalizzato dal modulo. A volte Ranieri lo ha utilizzato da esterno però non può rifinire o è più difficile trovare la possibilità di calciare a rete. Se va via dispiace però i moduli determinano l’utilizzo di certi calciatori».

Sulla reazione di Ranieri dopo il ko con la Juventus: «Nessuno aveva chiesto alla Samp di spadroneggiare contro i bianconeri. Però ci si aspettava più aggressività e spavalderia nell’andare a prendere i centrocampisti avversari che invece hanno fatto il bello e il cattivo tempo. Alla fine comunque meglio prendere subito una bastonata di questo genere in modo che ti svegli e riparti».