Connettiti con noi

Gli Ex

Nicolini: «Sono tifoso della Sampdoria. Io l’unico ad aver fatto questa cosa»

Pubblicato

su

Enrico Nicolini ha parlato della sua esperienza da tifoso della Sampdoria e da calciatore dell’Ascoli: le sue dichiarazioni

Enrico Nicolini ha parlato della sua esperienza da tifoso della Sampdoria e da calciatore dell’Ascoli. Ecco le sue dichiarazioni ai microfoni de Il Corriere Adriatico.

SAMPDORIA – «Sono tifoso della Samp, prima di iniziare nella squadra blucerchiata andavo in curva. Sono l’unico calciatore nato a Genova ad aver esordito in Serie A nel derby».

TRASFERIMENTO ALL’ASCOLI – «L’ Ascoli è l’emblema del mio modo di essere, del mio carattere grintoso, ho rispecchiato a pieno il carattere dei tifosi, mi sono trovato in una realtà che era simile alle mie caratteristiche, e poi c’era Rozzi. Tanti sono i ricordi. Ascoli è sempre un punto di riferimento importante, ci sono tornato anche da avversario con la Cremonese».

MOMENTO DELL’ASCOLI – «Bisogna capire bene quali sono gli obiettivi, deve essere la cosa primaria, anche se poi può succedere di tutto. Se la squadra ha disputato una prima parte di stagione facendo molto bene vuol dire che ha del buon potenziale. Certo ci sono squadre più attrezzate, come il Parma che però sta facendo fatica, e poi c’è il Pisa che magari era partita con un’altra ottica e guardate dov’è ora. Ad Ascoli ci sarebbe il vantaggio dell’ambiente, se la squadra arrivasse in alto, poi sarebbe difficile per tutti giocare al Del Duca».