Non solo la Samp: York Capital investe anche in Premier League

federico oliva
© foto Forbes

La Sampdoria potrebbe non essere l’unico club acquistato dal fondo americano: fari puntati anche sull’Aston Villa

Negli ultimi giorni fioccano con regolarità gli aggiornamenti sulla trattativa per la cessione della Sampdoria fra Massimo Ferrero e York Capital Management. Come noto, manca ancora la vera e propria offerta ufficiale del fondo americano, ma la ricerca di un advisor da parte del presidente blucerchiato sembra costituire un prezioso indizio circa la possibilità che si possa chiudere entro breve. L’hedge fund statunitense, però, continua a guardarsi intorno: in particolare, secondo l’edizione quotidiana de Il Secolo XIX, gli americani vorrebbero acquistare non solo la Sampdoria, ma anche un club in Premier League.

L’idea di York Capital Management potrebbe dunque essere quella di creare un legame fra squadre di vari campionati gestite da un’unica proprietà, un po’ come è stato il modello dei Pozzo, in possesso di Udinese, Watford e Granada in passato. Tre squadre di tre diversi campionati, che intessevano fra di loro relazioni preferenziali nello scambio e nel trasferimento di giocatori. Idea non certo disprezzabile per creare un forte legame fra società diverse, ma che spesso ha richiesto una gerarchizzazione ben precisa: il Granada, per restare alla famiglia Pozzo, è spesso stato il “parcheggio” dell’Udinese per giocatori che dovevano crescere, così come la stessa Udinese, a detta dei suoi tifosi, è diventata negli ultimi anni una succursale del più ricco ed economicamente fruttuoso Watford.

Insomma, aspetti da valutare quando si profila all’orizzonte una possibilità di questo tipo: che ruolo avrebbe la Sampdoria in un ipotetico futuro prossimo nel quale York Capital sia chiamato a gestire più squadre di paesi diversi? Ci sarebbe interdipendenza fra i vari club? La società blucerchiata sarebbe regina degli interessi dei propri proprietari o semplicemente ancella e appoggio per un’altra squadra? Dubbi legittimi, che rimangono naturalmente nel campo delle ipotesi. Di certo per il momento c’è che York Capital sta trattando l’acquisto della Sampdoria e che l’idea del fondo sarebbe quella di provare a comprare anche l’Aston Villa, attualmente militante in Championship (la Serie B inglese). Il collegamento con il club di Birmingham sarebbe anche logico: uno dei soci di Jamie Dinan nella squadra di NBA dei Milwaukee Bucks, Wes Edens, è anch’egli proprietario di un fondo – Fortress Investments Group – che detiene la maggioranza delle azioni dell’Aston Villa.