La carica di Osti: «Chiudiamo in bellezza il 2018». E sul mercato…

osti sampdoria
© foto Valentina Martini

Osti sprona la Sampdoria: «Chiudiamo in bellezza il 2018». E su un futuro da dirigente per Quagliarella: «Può giocare ancora mezzo secolo»

A margine della festa natalizia dell’Academy blucerchiata, il ds della Sampdoria Carlo Osti  è intervenuto ai microfoni della stampa presente toccando diversi temi. Il primo, l’uscita della squadra da un breve periodo di crisi: «Non la chiamerei così, mi sembra esagerato. Nell’arco di un campionato ci sono momenti in cui le cose vanno meglio e momenti in cui la squadra è meno brillante: speriamo di averlo passato. Abbiamo ancora Empoli, Chievo e Juventus. Ci piacerebbe chiudere in bellezza. L’obiettivo? Non ce lo siamo mai posto e non ce lo poniamo. Gli obiettivi non si proclamano – precisa – si raggiungono».

Al centro dell’attenzione il rinnovo di Fabio Quagliarella, ormai dato per fatto sia dal presidente Massimo Ferrero dal tecnico Marco Giampaolo: «C’è la volontà di Fabio di proseguire con noi e la volontà della Samp di andare avanti con lui. Alla base c’è una grande stima nei confronti di Quagliarella calciatore, ma soprattutto nei confronti del Quagliarella uomo. Penso dia una grande mano a Giampaolo nello spogliatoio per far crescere i più giovani, dei quali la Sampdoria avrà bisogno in futuro».

Il nuovo contratto potrebbe avere durata ma annuale ma prevedere un’opzione per una seconda stagione. Osti, però, sembra non prendere in considerazione l’ipotesi: «Andiamo avanti così, di anno in anno, senza problemi. Fabio è uno che si mette in discussione sempre, ogni domenica. Non è un problema la durata del contratto, c’è grande rispetto da entrambe le parti». Data l’età, è lecito pensare che Quagliarella possa avere un futuro da dirigente a breve: «È una domanda molto prematura. Per come sta – taglia corto il ds doriano – penso che possa giocare ancora mezzo secolo».

Un’ultima battuta sui rumors di mercato che circondano i giocatori della Sampdoria, su tutti il giovane difensore Joachim Andersen: «Siamo contenti di sapere che i nostri giocatori siano seguiti, ma in questo momento vorremmo essere concentrati solo sul campionato. Per il calciomercato c’è tempo, vogliamo che le voci non infastidiscano e non tolgano concentrazione ai nostri calciatori. In cosa siamo migliorati? Credo che la Samp abbia acquisito consapevolezza nei propri mezzi. Oggi è una squadra stimata da tutti, che si è consolidata nel tempo per personalità in campo e struttura», ha concluso Osti.


VUOI RESTARE AGGIORNATO SULLA SAMPDORIA? SCARICA LA NOSTRA APP!