PAGELLE Sampdoria Milan: ottimo Ekdal, Jankto disastroso

Iscriviti
© foto www.imagephotoagency.it

Sampdoria Milan, le pagelle del match: Molto bene Ekdal, che entra, fa gol e prova a riaprire la partita. Jankto, invece, è disastroso

Audero 5,5 – A fine primo tempo si lascia superare con troppa facilità sul tentativo di Rebic, per fortuna Tonelli salva tutto sulla linea. Può fare poco sul rigore di Kessie, che riesce a spiazzare il portiere blucerchiato con apparente semplicità. Sul gol di Castillejo, invece, poteva fare meglio, dato che il tiro non era molto angolato.

Bereszynski 6 – La sua partita dura poco più di 15 minuti, esce per un problema muscolare (dal 19′ Colley 6,5 – Entra bene e si mette subito in nota al 26′ quando ferma Rebic pronto a concludere a rete in seguito a un pallone perso da Candreva. bravissimo al 67′ a contrastare Saelemaekers, evitandogli di andare a concludere indisturbato in porta).

Ferrari 6,5 – L’ex difensore del Bologna inizia alla grande: all’11’ salva in scivolata un tentativo a botta sicura di Rebic. Nel secondo tempo è pulito e dimostra confidenza anche con il pallone, servendo gli esterni con precisi lanci lunghi. Nell’azione del gol di Castillejo si lascia superare con troppa facilità da Hauge.

Tonelli 6,5 – Sfiora il gol del vantaggio al 7′ con un colpo di testa sugli sviluppi di un calcio d’angolo, la conclusione trova, però, un super Donnarumma. Al 40′ si lascia superare da Rebic in seguito a un lancio in profondità, ma recupera subito salvando il pallone sulla linea di porta.

Augello 5,5 – Primo tempo senza infamia e senza lode per il terzino sinistro doriano. Al 55′ rischia sbagliando un colpo di testa, regalando un contropiede insidioso ai rossoneri. Sul gol di Castillejo si perde lo spagnolo, lasciato libero di concludere in porta (dal 81′ Leris sv).

Candreva 5,5 – Rischia tanto al 26′ quando perde un pallone importante sulla fascia, facendo ripartire il Milan con un’azione pericolosa. Anche a inizio secondo tempo l’esterno ex Inter è appare un po’ sottotono. Al 68′ cresce di intensità e serve Thorsby con un ottimo traversone. Nel finale di partita prova a servire diversi cross, ma nessuno riesce a raccogliere i suoi assist.

Thorsby 6,5 – Sempre prezioso in mezzo al campo nel recuperare palloni importanti per far ripartire la Sampdoria. Al 50′, con un fallo ingenuo su Rebic, concede una punizione molto pericolosa al Milan. Sfiora l’ennesimo gol di testa al 68′ su assist di Candreva, ma il pallone esce di poco sopra la traversa.

Silva 5,5 – Il portoghese inizia un po’ in sofferenza e non riesce ancora a dare l’apporto che Ranieri si aspetta da un giocatore come lui (dal 45′ Ekdal 7 – Dà più sicurezza del portoghese, essendo più rapido e aggressivo. All’81 prova a riaprire la partita con un colpo di testa che batte Donnarumma. Sfiora la doppietta nell’ultimo minuto di recupero, con un colpo di testa su assist di Candreva. Il suo colpo di testa finisce di poco a lato).

Jankto 5 – Dopo la brutta prova contro il Torino si ripete anche contro il Milan. Inizia male il primo tempo e lo conclude peggio con l’ingenuità nel fallo da rigore al 44′, avendo lasciato il braccio troppo largo. Non gli va giù il rigore concesso e si fa anche ammonire subito dopo in seguito a un fallo di frustrazione (dal 45′ Damsgaard 6,5 – Entra bene, provando subito a mettere in difficoltà il Milan sulla fascia sinistra. Bravissimo anche in fase difensiva al 64′ quando intercetta un filtrante nell’area blucerchiata. Ha  anche il merito di servire l’assist per il gol di Ekdal).

Gabbiadini 5 – Al 34′ è egoista e spreca un’ottima occasione tentando un tiro dalla distanza invece di servire Augello libero sulla sua sinistra. Nel secondo tempo esce anche per un problema muscolare alla coscia sinistra (dal 57′ La Gumina 5,5 – Entra ma non incide minimamente).

Quagliarella 5,5 – Primo tempo difficile per il capitano blucerchiato, che soffre l’ottima marcatura di Romagnoli. Al 7′ va vicino all’assist acrobatico per Tonelli, che di testa sfiora il gol. Nel secondo tempo non si vede quasi mai.

Milan: G. Donnarumma 6,5; Calabria 6, Gabbia 6, Romagnoli 6,5, Theo Hernández 6,5; Tonali 6, Kessié 6,5; Saelemaekers 5,5 (dal 75′ Castillejo 7), Çalhanoğlu 5,5 (dal 90′ Krunic sv), Brahim Díaz 5 (dal 45′ Hauge 6,5); Rebić 6.