Connettiti con noi

Hanno Detto

Mirri avverte Ferrero: «Palermo non è Zurigo»

Pubblicato

su

Mirri

Dario Mirri, attuale presidente del Palermo, si è espresso in conferenza stampa sul futuro dei rosanero, avvisando Massimo Ferrero

Dario Mirri, attuale presidente del Palermo, si è espresso in conferenza stampa sul futuro della società rosanero, avvisando Massimo Ferrero, patron della Sampdoria da tempo interessato all’acquisizione del club siciliano. Le sue parole.

«Il recesso di Tony Di Piazza ha accelerato soltanto un processo di rifinanziamento. Sia io con la mia famiglia, sia Tony Di Piazza abbiamo fatto un enorme sforzo sottoscrivendo un capitale sociale di 15 milioni di euro. Dunque un impegno con la città a portare avanti la squadra per tre anni. Stiamo lavorando ad un processo di rifinanziamento e alla ricerca di nuovi soci. E’ chiaro che Palermo non è Zurigo, Novara, Firenze o Spezia: al Sud c’è poco. Il Palermo è una casa di vetro e cerca risorse, con Tony Di Piazza abbiamo avuto l’orgoglio di avere dato nuova vita a questa società. Ma sapevamo che non saremmo rimasti per tutta la vita. Dobbiamo essere speranzosi che si possa avvicinare al Palermo un’opportunità di investimento da parte di qualcuno. Dobbiamo rimboccarci le maniche e sperare di risolvere il problema nel più breve tempo possibile».

 

Advertisement