Paredes è più di un’idea: la Samp studia la strategia

© foto www.imagephotoagency.it

Il centrocampista vuole lasciare lo Zenit e sarebbe disposto ad abbassarsi l’ingaggio: i blucerchiati sognano il colpo

L’avventura di Leandro Paredes allo Zenit San Pietroburgo è giunta ai titoli di coda dopo un solo anno, con un bottino di 6 reti e 11 assist in 39 partite stagionali. Il centrocampista argentino classe ‘94 non ha intenzione di rispettare la scadenza del contratto fino al 2021 e ha chiesto alla società russa di poter cercare una nuova destinazione in vista della prossima stagione. Il ritorno in Serie A gli sarebbe molto gradito, tanto da aver spinto la Sampdoria a sognare un vero e proprio colpo per sostituire Lucas Torreira, ormai destinato all’Arsenal. I dirigenti blucerchiati hanno già intrapreso frequenti contatti con lo Zenit, ma a rallentare l’operazione sono due nodi di natura economica.

Il primo è legato al costo del cartellino, specialmente ripensando ai 23 milioni di euro più 4 di bonus versati nelle casse della Roma la scorsa estate. Dal canto suo, la Sampdoria non avrebbe problemi a rinegoziare leggermente il prezzo e reinvestire gli incassi derivanti dalle illustre cessioni. Il secondo è invece rappresentato dall’elevato ingaggio che Paredes attualmente percepisce, pur essendo disposto a un considerevole taglio per agevolare l’operazione. Altrimenti, la dirigenza blucerchiata proverà a intavolare una trattativa sulla base del prestito con diritto di riscatto, ma chiedendo una compartecipazione al pagamento dello stipendio. Il piano è complicato, ma l’obiettivo della Sampdoria è quello di regalare un gioiello di assoluta affidabilità tecnica a Marco Giampaolo, restando al contempo nei limiti del proprio budget finanziario.

Articolo precedente
Bonazzoli SampdoriaDoppio intreccio per la Sampdoria: Mikulic e Bonazzoli le chiavi
Prossimo articolo
torreira sampdoriaL’Arsenal ha fretta: visite e firma in Russia per Torreira