Pavan guarda oltre: «Orgoglioso della prestazione, mancata solo precisione»

sampdoria virtus entella primavera
© foto www.imagephotoagency.it

Il tecnico della Primavera della Sampdoria Simone Pavan: «Di solito i miei attaccanti non sbagliano, ma la prestazione è motivo d’orgoglio. Ora pensiamo a sabato»

La Primavera della Sampdoria non dà continuità alla recente vittoria sull’Udinese e oggi pomeriggio, in trasferta a Sesto San Giovanni, inciampa in un altro KO contro i pari età dell’Inter. I padroni di casa si sono imposti per 1-0, ma i blucerchiati hanno comunque creato gioco e occasioni, andando più volte vicini a ristabilire la parità di punteggio. Nonostante dopo la sconfitta rimediata oggi aggravi maggiormente la situazione in classifica della Samp, già in piena zona retrocessione, il tecnico Simone Pavan si dice soddisfatto per quanto visto in campo: «Faccio i complimenti ai miei ragazzi per la prestazione, purtroppo ci è mancato l’ultimo tassello per una prova ottimale, siamo stati poco cinici e precisi».

«Abbiamo avute molte occasioni, di soliti i miei attaccanti non sbagliano. Ora, però – ha ricordato Pavan ai microfoni di Sportitalia nel post-partita – bisogna pensare a sabato, fare una prestazione del genere contro una delle prime della classe è motivo d’orgoglio. Ci è mancata la precisione, la cattiveria c’è stata, le occasioni le abbiamo create. Sono mancate maturità e precisione, ma fa parte del percorso di crescita dei ragazzi. Volevo tentare di allargare la difesa avversaria per pizzicarli in mezzo, a volte lo abbiamo fatto e altre no ma non posso rimproverare niente». Sabato prossimo, davanti al pubblico del “Garrone” di Bogliasco, la Sampdoria sarà chiamata a vincere contro il Sassuolo.