Perinetti non ci sta: «Perché si parla sempre meglio della Samp?»

perinetti
© foto As Roma 05/02/2018 - campionato di calcio serie A / Lazio-Genoa / foto Antonello Sammarco/Image Sport nella foto: Giorgio Perinetti

L’ad del Genoa Perinetti denuncia una disparità di trattamento: «Il Genoa è sempre visto in difficoltà, la Samp in grande spolvero». E sul mercato di Preziosi: «Non mi sembra che Torreira giochi ancora alla Samp»

Domenica sera al “Ferraris” si accenderanno i riflettori sul 117esimo Derby della Lanterna. Un evento che terrà col fiato sospeso tutta Genova e che vedrà Sampdoria e Genoa scontrarsi non solo per la supremazia cittadina, ma anche per tornare ad accumulare punti in classifica dopo un periodo di crisi. A pochi giorni dalla sfida, però, l’ad del Grifone Giorgio Perinetti ha lamentato una disparità in termini di immagine tra le due formazioni genovesi: «C’è questo strano modo di concepire le cose qui a Genova: si descrive sempre il Genoa come una squadra in difficoltà, la Sampdoria come una in grande spolvero. La classifica però parla d’altro – ricorda – abbiamo un punto in meno della Sampdoria, abbiamo tre sconfitte consecutive per uno».

«Non capisco perché debba andare male per noi, e non per gli avversari. Ce la giocheremo al meglio entrambe – assicura ai microfoni di buoncalcioatutti.it – venendo da un momento particolare e da due situazioni non particolarmente brillanti. Abbiamo avuto entrambe, nelle ultime partite, annotazioni negative. Il derby è l’occasione opportuna per cancellare il momento negativo. Noi abbiamo avuto un calendario difficile, con partite segnate negli ultimi minuti da episodi negativi. Altrimenti parleremmo di cose più importanti».

Le lamentele di Perinetti, però, non finiscono qua. Il dirigente rossoblù difende l’operato del presidente Enrico Preziosi sul mercato, spesso caratterizzato da cessioni e plus-valenze, e lo paragona con quello della Sampdoria: «Il mercato lo fanno tutte le squadre: non mi sembra che Torreira, Schick, Skriniar giochino più nella Sampdoria. Il mercato in uscita lo fanno anche gli altri: ci sono cessioni, ci sono acquisti. Nel Genoa stanno giocando quattro Under 21 su undici giocatori. Faremo le cose con calma per la prossima stagione», ha concluso.

Articolo precedente
tedeschi sampdoriaTedeschi bacchetta Ferrero: «La Samp ha preso le distanze dai tifosi»
Prossimo articolo
Dodô SampdoriaIl Santos annuncia: «Per Dodô tutto fatto». Ma vuole pagare a rate