Pescara, pronto ricorso per squalifica Zampano: la Samp attende

© foto www.imagephotoagency.it

Le due giornate di squalifica inflitte a Francesco Zampano, che durante lo scorso match contro il Genoa aveva negato un gol agli avversari “parando” il pallone con la mano, non stanno bene al Pescara. Il fallo del difensore biancazzurro era passato inosservato a partita in corso e, anche se la prova tv l’ha inchiodato, ora la società abruzzese ha intenzione di fare ricorso per ridurre la sanzione sostenendo la tesi dell’involontarietà del gesto. 

IL COMUNICATO – «La Delfino Pescara 1936 preso atto del comunicato del Giudice Sportivo ha preannunciato ricorso avverso la sanzione di 2 giornate inflitta al proprio calciatore Francesco Zampano, in quanto le immagini televisive – si legge sul sito ufficiale – mostrano chiaramente l’involontarietà dell’episodio sanzionato, in quanto la palla tirata a brevissima distanza colpisce prima il ginocchio e solo in rimbalzo ed involontariamente il braccio del calciatore. Pertanto la società e il calciatore nel ritenere che non ci sia stato nessun comportamento antisportivo insisterà per una più attenta osservazione di tali filmati allo scopo di rendere giustizia sull’accaduto. Inoltre ci tiene a sottolineare il fatto che lo stesso calciatore Francesco Zampano nonostante la giovane carriera non si è mai reso protagonista di gesti antisportivi».

RIENTRO CON LA SAMP? – Il giocatore, cresciuto nel settore giovanile della Sampdoria e genovese di nascita, potrebbe quindi avere la possibilità di tornare a giocare proprio in occasione della sfida contro i blucerchiati, in programma per il 15 ottobre.