Plusvalenze gonfiate, Gravina: «Non possiamo intervenire». Addio alla recompra?

gabriele gravina figc
© foto www.imagephotoagency.it

Gravina commenta lo scandalo delle plusvalenze gonfiate: «Non possiamo intervenire, non spetta alla FIGC valutare uno scambio commerciale». E sul diritto di recompra: «Vogliamo toglierlo»

In una lunga intervista rilasciata ai microfoni di Sky Sport, il presidente della FIGC Gabriele Gravina ha toccato due argomenti all’ordine del giorno come la possibilità di eliminare il diritto di contro-opzione e il caos recentemente scoppiato riguardante un giro di plusvalenze gonfiate: «È un provvedimento che è stato adottato in periodo commissariale e stiamo riflettendo. Ritengo e spero di portare la modifica della norma entro il 20 marzo, per evitare e quindi annullare, ove il Consiglio Federale dovesse condividere e accettare questa mia proposta, il diritto di recompra. Pensiamo ci sia un rischio altissimo di un uso poco attento e poco in linea con quelli che sono i nostri principi di controllo, perciò a mio avviso bisogna intervenire in maniera decisa e drastica».

«Per quanto riguarda le plusvalenze – prosegue Gravina – il tema è più delicato, perché io sfido chiunque ad intervenire nell’ambito di una valutazione commerciale di uno scambio tra due società. Noi attenzioniamo quella situazione, la segnaliamo, ma non possiamo intervenire, perché non abbiamo il diritto di inficiare un percorso, di denunciare uno scambio che ha un valore commerciale che non spetta alla Federazione valutare. Però possiamo comunque segnalare all’eventuale società di revisione di attenzionare quell’episodio specifico e capire se il valore e la posta di bilancio è una posta reale, concreta, fittizia o esagerata».


VUOI RESTARE AGGIORNATO SULLA SAMPDORIA? SCARICA LA NOSTRA APP!