Linetty e Bereszynski festeggiano: Polonia vittoriosa in Montenegro

Linetty sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

Nella gara di qualificazione al Mondiale 2018, la Polonia di Linetty e Bereszynski ottiene un importante successo in trasferta: 2-1 il finale

Per anni, il calcio polacco è stato all’oscuro degli eventi più importanti. I club non facevano sfaville e la nazionale ha sempre faticato. Negli ultimi 15 anni, la Polonia ha partecipato a due Mondiali e a tre Europei (nel 2012 si è qualificata perché co-ospite della manifestazione), ma fino a Euro 2016 ci sono state più che altro delusioni. Fuori ai gironi in tutte le occasioni, persino in casa; ma dalla scorsa estate, qualcosa sembra esser cambiato, visto che la truppa di Adam Nawalka ha raggiunto i quarti di finale della manifestazione continentale. E ora c’è l’obiettivo di tornare al Mondiale. Attualmente al numero 12 del Ranking FIFA (il posto più alto mai raggiunto in questa speciale classifica per nazionali), la Polonia conduce agevolmente il Gruppo E delle qualificazioni europee per il Mondiale 2018.

LINETTY E BERESZYNSKI – Lo fa ancor di più dopo la vittoria di ieri per 2-1 sul campo di Montenegro, ottenuta nel finale grazie ai gol di Robert Lewandowski e Lukasz Piszczek. Se escludiamo l’incredibile pareggio sul campo del Kazakistan ultimo nella gara d’apertura, la Polonia ha fatto percorso netto e di questo risultato sono stati protagonisti anche i giocatori della Sampdoria. Se Bartosz Bereszynski è rimasto tutta la gara in panchina (prendendosi stranamente anche la maglia numero 10, come segnala il report dell’UEFA sulla partita), meglio è andata a Karol Linetty, che è rimasto in campo per 78 minuti. Nawalka l’ha poi sostituito con Teodorczyk (un attaccante) nel tentativo di vincere la partita, a quel momento ferma sull’1-1. La Polonia ora è a 13 punti nel girone, con 5 punti di vantaggio proprio sul Montenegro: il ritorno al Mondiale dopo 12 anni appare sempre più vicino.

Articolo precedente
Skriniar SampdoriaSlovacchia, disastro Skriniar: regalo a Malta – VIDEO
Prossimo articolo
amuzie sampdoriaUn vivaio che ha dimenticato l’azzurro