La Polonia sbircia in casa Samp: le vite dei tre candidati ai Mondiali

beresynski linetty kownacki polonia sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

La Polonia segue i suoi “tre moschettieri”: il servizio di una tv sulla vita alla Sampdoria di Kownacki, Linetty, e Bereszynski

Anche se non giocano più nell’Ekstraklasa da tempo, i talenti polacchi della Sampdoria vengono continuamente monitorati e seguiti con calore in patria. Sia Bartosz Bereszynski, che Karol Linetty e Dawid Kownacki hanno avuto un impatto molto positivo con il calcio italiano e stanno dimostrando le proprie qualità – chi con più minutaggio a disposizione e chi meno – alla corte di Marco Giampaolo. Se i primi due hanno contribuito attivamente con la propria Nazionale ad ottenere il matematico accesso alle fasi finali dei prossimi Mondiali, il terzo potrebbe essere il prossimo innesto per il ct Adam Nawalka, che sta cercando un valido attaccante da portare con sé in Russia: per questo motivo, ma anche per il curioso fatto di essere capitati tutti nella stessa squadra e di formare quindi una vera e propria delegazione polacca, i “tre moschettieri” – questo l’appellativo riservato loro – sono stati ripresi da un tv nazionale nella loro quotidianità genovese. Le telecamere di TVP Sport hanno scandagliato ogni angolo del centro sportivo “Mugnaini”, dai magazzini agli spogliatoi ai campi da gioco, per poi proseguire al “Clipper” di Bogliasco, noto locale in cui molti giocatori della Sampdoria sono soliti pranzare o trascorrere insieme il tempo libero tra un allenamento e l’altro. L’aria di Genova, evidentemente, fa bene ai tre, che continuano a sfornare ottime prestazioni e ad attirare l’attenzione mediatica dalla Polonia.