Praet chiude alla Juve: «Non ho in programma di lasciare Genova»

Praet Sampdoria
© foto Valentina Martini

Dennis Praet introduce la sfida contro la Juve: «Lo “Stadium” impressiona, sarà dura. Io a Torino? Penso alla Sampdoria»

Questo pomeriggio la Sampdoria affronterà la Juventus a Torino, gara quasi proibitiva che i blucerchiati si giocheranno però con la leggerezza di chi non ha nulla da perdere. Lo sa anche Dennis Praet, che ai taccuini de La Gazzetta dello Sport evidenzia l’impatto avuto dallo “Stadium” lo scorso anno: «Ho bene in mente la sfida dello scorso anno a Torino, la mia prima allo “Stadium”: rimasi impressionato, oltre che dalla bellezza dell’impianto, anche dallo show con le luci e la musica: non avevo mai visto prima una cosa simile in uno stadio di calcio. Contro i bianconeri sarà dura, visto che sono sempre la miglior squadra d’Italia. Non posso scordare i primi venticinque minuti in cui ci aggredirono in un modo incredibile».

Praet tocca anche l’aspetto relativo al calciomercato. In inverno sembrava che i bianconeri avessero praticamente bloccato il numero 18 blucerchiato. In tempi più recenti, invece, la Juventus sembra aver mollato la presa, quantomeno riguardo un acquisto immediato, anche se l’interesse della società di Corso Galileo Ferraris rimane forte: «Juve interessata a me? L’ho letto. L’interessamento di squadre forti fa piacere, significa che sto giocando bene, ma io adesso penso solo alla Sampdoria. Ora – ha concluso il belga – non ho in programma di lasciare Genova».

Articolo precedente
Juventus-Sampdoria, le probabili formazioni: Barreto in campo, più Regini che Strinic
Prossimo articolo
Sampdoria highlightsJuventus-Sampdoria, le quote: nessuno crede nei blucerchiati