Praet giura amore: «Mi sento importante, non voglio lasciare la Samp»

praet sampdoria
© foto Mg Genova 12/08/2018 - Coppa Italia / Sampdoria-Viterbese / foto Matteo Gribaudi/Image Sport nella foto: Dennis Praet

Praet è determinato a mettersi in mostra con il Belgio. E sul futuro precisa: «Sono ambizioso, ma non voglio andare via dalla Samp»

Dennis Praet ha conquistato il ritorno in nazionale anche grazie alle ottime prestazioni con la Sampdoria. Il centrocampista è pronto a giocarsi le sue carte con il Belgio, ma è altrettanto determinato nel voler guidare la squadra blucerchiata verso il successo: «Il campionato italiano è molto tattico, ma questo non significa che le squadre giochino in modo difensivo. Solo quelle che sono a rischio retrocessione lo fanno. Ho un allenatore che mi ha insegnato molto a livello tattico» afferma ai microfoni di nieuwsblad.be. «Voglio mettermi in mostra con i Red Devils. Penso anche al futuro, perché i posti in nazionale sono difficili da mantenere. Quando riesco a giocare, voglio far vedere quello che so fare».

«Penso che renderò al meglio nel ruolo di mezzala, che ricopro anche nella Sampdoria. Penso che l’allenatore mi possa utilizzare meglio in quella posizione. Si segna meno e si fanno meno assist. Inizialmente era difficile, ma ora l’ho accettato. Gioco in un ruolo diverso rispetto a quando ero all’Anderlecht. Il futuro? La Spagna mi piace, ma in questo momento non è necessario parlarne. Ho anche sentito l’interesse dei migliori club italiani. Sono ambizioso, ma non voglio lasciare la Sampdoria. Penso che sia un buon club e ora stiamo facendo bene in campionato. Sto diventando sempre più un leader. Sono una pedina importante a centrocampo e sono cresciuto enormemente. Sono persino stato capitano – conclude Praet – ma solo dopo che gli altri due erano in panchina».

Articolo precedente
ballardini genoaTerremoto Genoa: esonerato Ballardini, torna Juric. E il derby…
Prossimo articolo
Romei sampdoriaRomei punta in alto: «Alziamo l’asticella». E sul cambio Zapata-Defrel…