Presidenza AIC, Dossena si candida: le parole dell’ex Sampdoria

Dossena Sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

Giuseppe Dossena, ex giocatore della Sampdoria, si candida a sorpresa alla presidenza AIC: le parole dell’ex blucerchiato

L’ex giocatore della Sampdoria, Giuseppe Dossena, si contenderà a sorpresa le elezioni con l’attuale vicepresidente Umberto Calcagno, per la successione di Damiano Tommasi alla presidenza dell’Assocalciatori. L’ex centrocampista, tramite il portale Adnkronos, spiega i motivi della sua candidatura.

CANDIDATURA- «La mia candidatura a consigliere e a Presidente AIC ha uno scopo principale, al di là delle oggettive contrapposizioni con l’attuale governance, quella di proporre idee e strategie che collochino l’Aic al centro del sistema calcio nella considerazione che su oltre 1.300.000 tesserati, un milione è costituito da calciatori».

CENTRO DEL SISTEMA- «Tutto ciò è tanto attuale, proprio nel momento in cui ai calciatori provengono continue richieste di assunzione di responsabilità, flessibilità e sacrificio. Io ritengo che prima di fare questo, si possano applicare delle norme che già esistono e che possono aiutarci, ma mettiamoci tutti intorno ad un tavolo e discutiamone. La mia candidatura non è divisoria, non è in contrapposizione a nulla, ma ritengo che il calciatore debba essere messo al centro del sistema, quale catalizzatore di idee e per proporre suggerimenti. Oggi il calcio, per quanto sta accadendo, deve mettersi imprescindibilmente attorno ad un tavolo, spogliandosi dei propri egoismi e velleità. La mia candidatura tende a far diventare l’Aic tutto questo».