Preziosi-Garrone, è ancora scontro: «Ricordi Boselli?»

preziosi genoa
© foto www.imagephotoagency.it

Il presidente del Genoa attacca nuovamente l’ex collega della Sampdoria dopo le frasi rivolte davanti ai tifosi blucerchiati

Il presidente Enrico Preziosi torna alla carica dopo le frasi sul Genoa pronunciate da Edoardo Garrone durante un incontro con i tifosi della Sampdoria. Il secondo attacco arriva ai microfoni di Telenord: «Ho poco da dire. Nel senso che sono rimasto abbastanza sorpreso da dichiarazioni inopportune. Credo che sia una caduta di stile, ammesso che ne abbia mai avuto. Evidentemente il signor Garrone soffre di quella retrocessione arrivata dopo il gol di Boselli, la mia più grande gioia da quando sono presidente del Genoa».

Preziosi continua, senza dimenticare il chiodo fisso Boselli: «Da quando sono a Genova non ho mai parlato della Sampdoria e dei suoi affari. Non riesco a capire cosa gli sia passato per la testa, forse avrà voluto fare il piacione davanti a quaranta, cinquanta tifosi. Mi aspetto solamente che possa chiedere scusa a tutti i genoani e al sottoscritto. Gli ricordo pure che il gol di Boselli è stata la mia più grande soddisfazione calcistica, o comunque una delle più grandi. Riguardo alle sue esternazioni, vorrei invitarlo a occuparsi dei suoi affari perché non credo che neanche un genovese, qualunque sia la sua fede, possa apprezzare un’esternazione di questo tipo. Deve farsi gli affari suoi e non si deve permettere più di parlare del Genoa».