Preziosi tranquillo: «Genoa in gran forma prima dello stop. Può salvarsi»

preziosi genoa
© foto www.imagephotoagency.it

Genoa, il presidente Preziosi sulla ripresa della Serie A: «Prima dello stop eravamo in gran forma. Abbiamo le qualità per salvarci»

Il presidente del Genoa Enrico Preziosi, intervistato da La Gazzetta dello Sport, ha parlato della ripresa della Serie A e del cammino che attende i rossoblù nei prossimi mesi.

STOP – «Non ci ha favorito, perché eravamo già in forma prima della sosta. Lo dicono i risultati: abbiamo vinto tre delle ultime quattro gare, prima c’era stata la buona prestazione di Bergamo, preceduta dal pari di Firenze, dove abbiamo sbagliato un rigore e avremmo potuto vincere. Tutti dati confortanti, con un’origine lontana, perché da gennaio in avanti siamo stati abbastanza sereni. Certo, la ripartenza è sempre un’incognita. Mentalmente abbiamo solo un obiettivo: salvarci il più in fretta possibile. Le qualità ci sono».

CONSEGUENZE ECONOMICHE – «Abbiamo quantificato una prima stima dei danni intorno ai 20-30 milioni. Sky non ha ancora pagato. E poi ci sono gli sponsor, che non hanno avuto la visibilità auspicata. In più si perdono gli introiti della biglietteria, se allo stadio nessuno entra. Bisognerà capire come far fronte a questo danno, un problema di tutti».

RAPPORTO CON I TIFOSI – «Nel calcio la riconoscenza non si può riscontrare nel tifoso moderato, che fa il confronto con altre realtà e ha il desiderio di risultati migliori. Si viene giudicati in qualche maniera sulla base dei risultati, ed a volte non bastano tredici anni di sacrifici, personali e della mia famiglia. Mi auguro che prima o poi questo venga compreso: spero che si vada verso un futuro migliore per il Genoa. Laddove ce ne fosse la possibilità, sono pronto a fare un passo indietro. Ma, questo, tutti già lo sanno».