Primavera, da Perugia non si passa: è solo 0-0

Samp primavera
© foto SampNews24

Dopo sette vittorie consecutive la primavera blucerchiata rallenta la corsa al primo posto

Si è appena concluso il match tra Perugia e Sampdoria, valido per la 17a giornata del Campionato Primavera “Giacinto Facchetti”. I blucerchiati scendono in campo primi in classifica, a pari punti con la Lazio; la striscia di sette vittorie consecutive ha permesso ai ragazzi di mister Pedone di distanziare le inseguitrici, e di giocarsela seriamente per il primo posto finale. Gli umbri stazionano invece nell’altro lato della classifica, con un quartultimo posto occupato con quindici punti ottenuti in sedici giornate. All’andata la Samp la spuntò di misura, ottenendo un 2-1 tra le mura domestiche. Oggi le cose si sono dimostrate tutt’altro che semplici, e i blucerchiati si sono dovuti arrendere dinnanzi alla marmorea retroguardia biancorossa. Il passo falso costa alla Samp la vetta, visto che la Lazio ha fatto bottino pieno a Spezia, portandosi a +2 sui blucerchiati. Sabato prossimo le due contendenti si incontreranno proprio a Bogliasco, per una sfida fondamentale in chiave primo posto.

Perugia: Santopadre, Rondoni, Polidori, Ceccuzzi, Calzola; Buzzi, Achy Boyou, Amadio, Di Nolfo (18′ s.t. Vicaroni), Panaioli (26′ s.t. Pellegrini), Garofalo.
A disposizione: Sorci, Gualtieri, Fracassini, Settimi, Salvucci, Pietrangeli, Orlandi, Niederwieser.

Sampdoria: Krapikas, Tomic, Pastor, Leverbe (9′ s.t. Oliana), Ferrazzo (20′ p.t. Tissone); Tessiore, Criscuolo (22′ s.t. Gomes Ricciulli), Gabbani; Cioce; Vrioni, Balde.
A disposizione: Piccardo, Gilardi, Romei, De Nicolo, Curito, Cuomo, Testa.

RETI INVIOLATE – La prima frazione è subito combattuta, al 20′ Ferrazzo abbandona il campo a causa di un infortunio dovuto alle pessime condizioni del campo; al suo posto entra Tissone. I blucerchiati ci provano in più occasioni, ma la difesa biancorossa sembra impenetrabile. Le ripartenze dei padroni di casa impensieriscono poi la retroguardia della Samp in più di un’occasione. Nella ripresa Pedone si gioca le carte Oliana e Gomes Ricciulli, e il gioco sembra migliorare: al 52′ l’arbitro annulla una rete a Balde per fuorigioco. Al ’75 il gol di Vrioni viene annullato per lo stesso motivo. Episodio chiave all’80’, quando viene assegnato un rigore in favore del Perugia. Pellegrini si incarica della battuta, ma Krapikas è super, e neutralizza la conclusione salvando così il risultato. Nel finale Gomes Ricciulli viene espulso per doppia ammonizione, ma la Samp regge, e non concede più nulla: al “Fatabbi” di Valfabbrica finisce 0-0.

Articolo precedente
Sampdoria BogliascoEsercitazioni tattiche a Bogliasco, domani rifinitura e convocati
Prossimo articolo
gabbiadini vivianoGabbiadini bomber in Premier, i complimenti di Viviano su Twitter