Primavera, Udinese-Sampdoria 1-1: sintesi e tabellino

primavera
© foto Mattia Bronchelli

Primavera, Udinese-Sampdoria: vantaggio meritato, poi un errore che innesca il pareggio bianconero. Tanta strada da fare, ma un punto che fa morale

Primo punto conquistato dalla Primavera sul difficile campo di Udine. I ragazzi di Augusto faticano, compiono ancora troppi errori in fase di impostazione, ma conquistano un pareggio che fa morale. Il primo tempo della partita è caratterizzato da una Sampdoria a due volti: un inizio timoroso ha lasciato mano a mano spazio a un organico più consapevole e determinato. Se i blucerchiati nei primi 15 minuti di gioco restano chiusi e arroccati sulle proprie posizioni difensive, prestandosi alle sortite degli avversari, verso la mezz’ora cambiano completamente atteggiamento. È proprio il cambio di passo che permette ai ragazzi di Augusto di andare vicino al vantaggio, con il palo colpito e l’azione di Giordano, allo scadere della prima frazione di gioco, sfumata di un soffio. Nella ripresa si recita un copione completamente diverso: i blucerchiati entrano in campo con il sangue agli occhi, mentre l’Udinese sembra spaesata.

La rete è quasi immediata: dopo un minuto di gioco è Canovi a trovare la marcatura che porta in vantaggio la squadra di Augusto. La Sampdoria prova a raddoppiare senza trovare le giuste linee di passaggio e compiendo qualche errore di troppo che gli costa, al 25′ minuto, il pareggio. Mallè pescato in posizione regolare, si porta a tu per tu con Hutvagner lo scarta e mette in rete con facilità: errore determinante di tutta la difesa, completamente fuori posizione durante il contropiede dell’Udinese. Il secondo tempo si chiude senza tante emozioni, entrambe le squadre provano a trovare la propria strada verso il gol ma non la trovano. È l’Udinese forse a metterci più gamba a fine gara, ma il risultato non cambia e la Sampdoria riesce a conquistare il primo punto di questa stagione.

Udinese-Sampdoria: il tabellino

MARCATORI: s.t. 1′ Canovi, 25′ Mallè.

UDINESE (4-3-3): Pizzignacco; Donadello, Filipiak, Brunetti, Vasko; Caiazza, Samotti, Odasso (dal 20′ s.t. Bocic); Jaadi (dal 45′ s.t. Djoulou), Garmendia (al 11′ s.t. Kubala), Mallè. A disposizione: Scordino, Vedova, Trevisan, Ndreu, De Nuzzo. Allenatore: Giacomin.

SAMPDORIA (3-4-1-2): Hutvagner; Oliana, Mikulic, Pastor; Gabbani, Canovi, Tessiore, Tomic; Giordano (dal 29′ s.t. Romei); Vujcic (dal 23′ s.t. Prelec), Balde (dal 45′ s.t. Curito). A disposizione: Piccardo, Fido, Veips, Aramini, Perrone, Scotti, Gomes Ricciulli, Cappelletti, Prelec. Allenatore: Augusto.

ARBITRO: Provesi di Treviglio. Assistenti: Graziano e Manara di Mantova.

NOTE: recupero 0′ p.t. e 4′ s.t; spettatori circa 200.