Pronto il summit per il nuovo Ferraris: le novità

stadio ferraris genova
© foto www.imagephotoagency.it

Incontro fra Comune, Sampdoria e Genoa: in ballo la concessione del “Ferraris” alle società e i lavori di ammodernamento dello stadio

La questione “Ferraris” tiene banco a Genova da ormai diversi anni. Perse le speranze di poter avere uno stadio di proprietà, la Sampdoria ha dovuto ripiegare su un altro piano, quello di una nuova gestione dell’impianto genovese – che dovrebbe essere dato in concessione per 99 anni dal Comune – insieme al Genoa. In questo senso, come riporta Il Secolo XIX, ci saranno importanti novità ad inizio settimana: è infatti previsto un summit fra il Comune di Genova e le due società al fine di sbloccare la concessione che permetterà ai due club di dare il via ai lavori di ammodernamento dello stadio.

Ad occuparsi del restyling del “Ferraris” sarà Pessina Costruzioni, che sta già gestendo i lavori al “Mugnaini”: l’idea è quella di ammodernare la struttura, che in diverse parti denuncia ormai uno stato di evidente trascuratezza, a partire dagli spogliatoi e dai servizi igienici. Sarà costruito un terzo spogliatoio per le squadre ospitate e i due preesistenti saranno personalizzati a tema blucerchiato e rossoblù. L’obiettivo è poi quello di creare un impianto che viva non solo la domenica, ma sette giorni su sette: ecco perché si sta valutando l’inserimento dei musei di Samp e Genoa, di negozi e di un centro medico in stile J-Medical allo Juventus Stadium. Un sensibile miglioramento per l’occhio – anche tramite la creazione di sky-box in tribuna – e per la vivibilità dello stadio da parte dei frequentatori dello stesso. Se l’incontro a Palazzo Tursi avrà esito positivo, Samp e Genoa potranno finalmente dare il via ai lavori.