Quarantena Serie A, il piano per evitarla: test prima e dopo le gare

Oms Coronavirus sport
© foto www.imagephotoagency.it

Quarantena Serie A, il piano della FIGC per evitarla: controlli prima e dopo le gare

La FIGC continua a studiare il modo per evitare la quarantena in caso di nuovo positivo alla ripresa della Serie A. L’idea, da applicare fin da subito dopo i match di Coppa Italia, consiste nell’isolamento immediato del nuovo contagiato, mentre il resto della squadra andrebbe in ritiro e verrebbe sottoposta immediatamente a tampone rapido. Nel caso in cui tutti i compagni del contagiato dovessero risultare negativi, allora verrebbero somministrati altri due test prima e dopo la partita successiva: in questo modo ci sarebbe la sicurezza di non avere altri contagiati ed evitare l’isolamento di due settimane che metterebbe a rischio la stagione.

Inoltre – si legge su Il Messaggero – continua la ricerca di un ente terzo a cui possano essere affidati tutti i controlli del caso, in modo da evitare che i club agiscano privatamente e che si possa raccogliere i dati di tutte le squadre in un database unico. Un via libera che così arriverebbe in sicurezza e per tutti da parte di un medico super partes. Anche per il Cts questa potrebbe essere una strada percorribile, con 96 ore di quarantena al post dei canonici 14 giorni previsti fino a questo momento.