Ranieri: «Non abbiamo fatto bene. Keita? Ho un’idea»

ranieri sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

Claudio Ranieri commenta la prestazione della sua squadra nel Derby della Lanterna: le parole del tecnico della Sampdoria

Claudio Ranieri, tecnico della Sampdoria, commenta la prestazione dei blucerchiati nel Derby della Lanterna ai microfoni di Sky Sport.

PARTITA – «Non siamo una grande squadra nel senso di paragonarsi alle big. Ai ragazzi chiedo sempre di fare il massimo, perché i gruppi vincenti si riconoscono perché non sono mai contenti. Non abbiamo fatto bene, il Genoa si è chiuso bene. Noi giocavamo con un coppia di centrocampisti bassi e loro ne avevano tre. Il primo tempo è stato pari, nel secondo tempo meritavamo qualcosa di più  noi. Quando non si riesce a vincere, l’importante è non perdere»

OBIETTIVI – «Se anche vedessi qualcosa di bello non lo direi mai. C’è tanta voglia di fare bene. Il nostro mantra è: l’anno scorso siamo stati un anno sotto l’acqua. Ci siamo alzati e ci siamo salvati. Ripartiamo da lì. A quaranta punti c’è la salvezza, arriviamo a quelli»

PARTITA CON LA JUVENTUS – «Non mi aspettavo quella partita brutta fatta a Torino contro la Juventus. Avevo messo la squadra in una determinata maniera e ho visto la mia squadra con la paura di osare. Potevamo trovare la Juventus in un momento no e noi siamo stati rintanati per non prendere gol. Non è la mia politica. Per me bisogna andare a bussare e vedere chi c’è dietro alla porta, lì non lo abbiamo fatto»

KEITA – «Ho l’idea di far giocare in coppia Keita con Quagliarella. C’è anche l’idea di metterlo sulla fascia. È arrivato da poco, non giocava da tempo. Sto cercando di portare lui e gli altri in condizione e a portarli a fare quello che sanno fare».