Regini rovinoso a Torino: Giampaolo, è l’ora di Strinic

strinic sampdoria
© foto Valentina Martini

Regini non dà garanzie sulla sinistra: mercoledì al “Ferraris” contro il Bologna Giampaolo potrebbe rispolverare Strinic

C’è un dettaglio che, nella sconfitta di ieri a Torino contro la Juventus, non è passato inosservato fra le fila della Sampdoria: la grande difficoltà del reparto difensivo di centro-sinistra, formato da Ferrari e Regini. Se il centrale di è “addormentato” più volte in occasione delle reti avversarie – si veda quella di Howedes, per esempio -, non si può dire diversamente di Regini, che già ad inizio partita aveva rischiato di perdersi clamorosamente Cuadrado su cross dalla destra.

Per tutta la partita, il difensore blucerchiato non è sembrato affatto a suo agio nel ruolo di terzino: d’altro canto, Giampaolo ha più volte dichiarato di vederlo più come centrale, tanto che spesso il vice-capitano doriano ha fatto panchina perché è stato declassato a riserva di Ferrari. Con l’infortunio di Murru, però, Regini è tornato in auge sulla sinistra, con risultati spesso poco soddisfacenti: buona copertura, questo sì – con alcune pause -, ma scarsissima capacità di offendere e di crossare. Se Strinic aveva impressionato a inizio campionato, era proprio per la sua capacità di attaccare e, soprattutto per l’ottimo piede, potenzialmente molto pericoloso per gli avversari. Contro il Bologna ci potrebbe essere un avvicendamento sulla sinistra: Giampaolo stesso ha dichiarato che avrebbe utilizzato il croato nelle ultime giornate di campionato, ed è forse arrivato proprio il momento di rispolverare l’ex Napoli.

Articolo precedente
Sampdoria BarretoJuventus-Sampdoria, Barreto: «Ce la siamo giocata»
Prossimo articolo
quote SampdoriaSampdoria-Bologna, ripresa immediata: nessuna squalifica