Repetto, ex-ds Pescara: «Torreira deve essere riconoscente alla Samp»

torreira sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

Esclusiva SampNews24 – Giorgio Repetto, ex-ds Pescara: «Torreira prendeva 40mila euro d’ingaggio. Deve essere riconoscente alla Samp»

Tiene banco in casa Sampdoria la questione legata al rinnovo contrattuale di Lucas Torreira. Questa mattina, una frase in particolare avrà colpito gli occhi di chi ha letto la sua intervista a La Gazzetta dello Sport: «Due anni fa sono arrivato con un problema nel contratto ed è arrivato il momento di risolverlo», ha affermato cripticamente l’uruguayano. Per fare chiarezza, abbiamo contattato l’ex-ds del Pescara Giorgio Repetto, che portò a termine l’operazione con il club blucerchiato.

Di cosa si tratta? Il problema è legato all’ingaggio?

«Questo non glielo saprei dire. Io allora, su disposizione dell’avvocato Romei e del ds Osti, acquistai il ragazzo: un problema potrebbe essere il fatto che quando è tornato a Pescara prendeva molto poco rispetto a quanto era stato pagato. Percepiva un ingaggio di 40mila euro – rivela Repetto ai nostri microfoni -. Non sento Lucas da un po’ di tempo, ma conoscendo il suo carattere credo che sarà riconoscente alla Sampdoria. Ha trovato un ambiente perfetto, un pubblico che lo stima e un allenatore che lo sta valorizzando al massimo».

Secondo lei è già pronto per il grande salto in un top club? Il procuratore non sta tirando un po’ troppo la corda?

«E’ un gioco delle parti, funziona così. Ha vent’anni, non credo che sia il ragazzo ad avere problemi, poi non so esattamente la situazione. So che è seguito da molte società sia in Italia che all’estero, di questo ne sono certo, ed è un giocatore che ha grande personalità, quindi non penso che abbia problemi a giocare in un top club. Per me lui è destinato ad arrivare in alto – prosegue – dico sempre che è “un Pizarro con la grinta di Gargano”. In ogni caso, penso che nella vita bisogna sempre essere riconoscenti a chi ti dà la possibilità di giocare e mostrare le tue qualità: alla Samp deve essere molto riconoscente, perché gli ha dato la titolarità in pianta stabile, e in uno degli stadi più belli d’Italia».

Un altro talento del Pescara, Valerio Verre, potrebbe accasarsi alla Sampdoria. Opinioni sul ragazzo?

«Beh, è un giocatore con caratteristiche completamente diverse da Torreira. Ha buone potenzialità senza palla, negli inserimenti, e sa far bene sia in fase d’interdizione che in quella offensiva. Poi bisogna sempre vedere in che contesto verrà inserito – conclude Repetto – perché non so a giugno la Samp che tipo di squadra vorrà mettere su».