Ripresa Serie A, Vialli: «Dimenticare interessi ed egoismi»

vialli premio mastersport
© foto Twitter

Vialli sulla ripresa della Serie A: «Dimenticare interessi ed egoismi. Scudetto? Non lo assegnerei a tavolino»

Data l’emergenza Coronavirus, la Serie A è stata sospesa e sta attendendo l’evolversi della situazione per poter riprendere. Gianluca Vialli è tornato a parlare del possibile prosieguo del campionato, partendo dalla questione scudetto: «Titolo assegnato a tavolino? Non lo vorrei, non dopo quello che sta accadendo. Bene se si potrà chiudere la stagione in qualche modo, in sicurezza. Altrimenti, meglio non assegnarlo».

«Si dovrebbero dimenticare gli interessi di parte e gli egoismi – prosegue l’ex bomber della Sampdoria a La Repubblica – anche se capisco i presidenti alle prese con una crisi mai vista. Qualcuno per forza di cose ci rimetterà. Un errore da non commettere è la fretta. Si abbia fiducia nelle competenze di quelli che se ne intendono e ci dicono cosa fare: preghiamo che lo sappiano davvero. E si torni in campo solo quando i medici e gli esperti diranno che è possibile, anche se sono io il primo a desiderarlo. Ma nel frattempo occorre un atto di responsabilità generale, al di là dell’emergenza dell’intero sistema».