Rivoluzione Fair Play Finanziario: tre novità in vista

licenza UEFA Coronavirus
© foto www.imagephotoagency.it

Ceferin annuncia modifiche al Fair Play Finanziario a causa del Coronavirus: tre novità fondamentali per aiutare i club

La crisi economica causata dall’emergenza Coronavirus costringerà l’UEFA ad allentare la presa del Fair Play Finanziario sui club europei. La conferma arriva direttamente dal presidente Aleksander Ceferin: «La situazione è straordinaria, non fingiamo che non lo sia. Adatteremo il Fair Play Finanziario, perché la situazione delle società non è facile e siamo tutti sulla stessa barca».

Tre le novità sostanziali. Innanzitutto, i conti dei club non saranno esaminati su 12 mesi, ma su 24 e il limite al disavanzo consentito di 30 milioni di euro su tre anni verrà esteso a 60 milioni di euro su due anni. Infine, le audizioni per stabilire richiami o sanzioni saranno posticipate di un anno, dunque all’autunno 2021, e prenderanno in esame le ultime due stagioni.