Mandorlini dura solo 50 giorni: Nicolini lungimirante

mandorlini genoa
© foto www.imagephotoagency.it

Finisce tragicamente l’esperienza di Mandorlini sulla panchina del Genoa: esonerato da Preziosi, ritorna Juric. La scelta più corretta l’ha fatta Nicolini

Con il giusto distacco prendiamo nota del fallimento di Mandorlini sulla panchina del Genoa. Enrico Preziosi, duramente constato dalla sua tifoseria, torna sui suoi passi e richiama il tecnico che, in precedenza, aveva esonerato. Juric oggi pomeriggio sarà al campo di allenamento del Genoa per cominciare la preparazione in vista dei prossimi impegni della squadra rossoblù. Le quattro sconfitte consecutive dell’ultimo mese, dopo la vittoria l’Empoli e il pareggio contro il Bologna, sono costate la panchina a Mister Mandorlini, come riporta SkySport. Non entriamo nel merito delle scelte del Presidente del Genoa, che conferisce nuovamente il mandato all’allenatore a cui la squadra aveva fatto espressamente capire di essere indesiderato, ma torniamo sulla scelta di Enrico Nicolini. Una scelta di cuore che oggi appare ancora più corretta: non sedersi su una panchina ostica, che già aveva digerito male l’arrivo di Mandorlini, avrebbe sicuramente fatto dispiacere soprattutto ai tifosi blucerchiati. Con il senno di poi, pur sapendo che è facile ragionare così, è stata la scelta più giusta per la sua carriera: seguire il tecnico Mandorlini, che non si è totalmente rovinato al Genoa perchè mettere mano in quella situazione avrebbe creato grattacapi a chiunque ma sicuramente è una macchia che resterà sul suo curriculum, sarebbe stato un fallimento. Nicolini, qualora avesse scelto di sedersi su quella panchina da vice allenatore, si sarebbe trovato esonerato dopo un mese e mezzo, con un peso sullo stomaco e sicuramente un dispiacere nel cuore da tifoso blucerchiato.

Articolo precedente
macheda sampdoriaMacheda, l’Italia e la Samp: «Sarei dovuto rimanere in Inghilterra»
Prossimo articolo
AcademyAcademy: gioisce solo l’U17, amara Primavera, male U16-15