Defrel ammette: «Abbiamo un problema mentale»

© foto www.imagephotoagency.it

Roma-Sampdoria, parla Defrel sul momento che sta attraversando la squadra della capitale: fisico ok, testa non proprio

Roma e Sampdoria si preparano all’atto secondo, cambia la cornice, si scende nella capitale tra le mura dell'”Olimpico” ma non cambiano gli interpreti, almeno per il momento, in casa giallorossa. Stessa cosa non può dirsi per la Sampdoria che deve tenere conto degli affaticamenti muscolari generali e dell’infortunio di Praet. Di Francesco ha ancora la possibilità di scegliere, per il reparto avanzato, tra le pedine a sua disposizione; se il mercato cambierà le sorti di Dzeko c’è già chi si candida ad un posto da titolare: Defrel. L’attaccante, ex Udinese e Sassuolo, non ha ancora trovato il primo gol in giallorosso ma vuole sbloccarsi per contribuire alla scalata in classifica della Roma. Nello scampolo di partita giocato a Genova non ha brillato e questo lo spinge a cercare di fare meglio.

Intervenuto ai microfoni di SkySport, Defrel non nasconde la sua voglia di segnare ma rivela che in casa giallorossa ci sono dei problemi: «Sono pronto, ma prima di tutto mi aspetto di tornare a fare le prestazioni di prima: ritrovare quelle sensazioni che avevo. Poi sono certo che il gol arriverà presto. Difficoltà? Passare dal Sassuolo alla Roma non è facile, poi ho avuto diversi infortuni. Devo continuare a lavorare, in passato ho segnato diverse reti e sono sicuro lo farò anche in giallorosso. Al mercato non ci penso, sono concentrato solo sul fare bene con la Roma. È un periodo un po’ così, ma abbiamo fatto vedere di essere una grande squadra. Abbiamo avuto delle difficoltà ma non cerchiamo alibi, è un momento duro per noi. Credo che il problema sia soprattutto mentale, sono sicuro che presto torneremo a vincere».