Romei nega tutto: «Cessione? Nessun contatto con Vialli»

romei sampdoria
© foto Twitter

Romei mette nel mirino il Milan e nega ogni contatto con Vialli: «Nessun contatto, il nostro unico obiettivo è vincere contro il Milan»

Pizzicato fuori a Palazzo Tursi, il vicepresidente della Sampdoria Antonio Romei ha risposto alle domande dei giornalisti su diversi temi, dalla convocazione di Fabio Quagliarella con l’Italia, passando alla partita contro il Milan, per arrivare alla cessione: «La convocazione di Fabio è un grandissimo onore per noi, siamo contentissimi perché sta facendo cose straordinarie. Segnando firmerebbe un ennesimo record, è vero, ma non vale perché lui è giovane dentro. L’importante è che sia là, che giochi, noi facciamo tutti gli scongiuri. Il suo valore l’ha dimostrato, siamo orgogliosi si avere undici giocatori convocati dalle nazionali. Milan? Siamo pronti e sul pezzo, ci aspettiamo un Marassi bello caldo, come sempre ma anche di più perché abbiamo bisogno del nostro pubblico in partite del genere»

Inevitabile parlare di Europa; il prossimo ciclo di ferro – Milan, Torino, Roma e Genoa – dirà molto sulle possibilità della Samp di guadagnarsi un posto fra le prime sette: «Sicuramente le partite fino a Pasqua sono importanti, dobbiamo giocarcele e i ragazzi sanno che la squadra ha valori importanti, consolidati. Ce la giochiamo e sarà fondamentale, come dicevo prima, l’apporto del pubblico». Nell’incontro di oggi con l’assessore Piciocchi non si è parlerà del “Ferraris”: «No, assolutamente. Abbiamo parlato del campo delle giovanili. La Primavera non si sposterà, ma l’idea è quella di riportare l’attività di base a Genova, quindi oggi si parlerà di questo». Quando si parla di cessione, però, Romei si trincera dietro poche parole: «Pensiamo solo alla partita contro il Milan. Non posso rispondere a domande sulla cessione, abbiamo solo un obiettivo, quello di vincere contro il Milan. Non c’è stato nessun contatto in questi giorni. Una mia permanenza alla Samp in caso di cessione? Sono ipotesi che non sono sul tavolo – ha tagliato corto Romei –, pensiamo al Milan».