Romei a New York: «Potremmo sbarcare negli States»

romei
© foto www.imagephotoagency.it

Sampdoria, Romei a New York: «Grazie ai ragazzi del Samp Club, ho guardato la partita con loro e parlato di progetti futuri»

Ieri al “Ferraris” gli stati maggiori della Sampdoria erano assenti. Se il presidente Massimo Ferrero è rimasto a casa per festeggiare il primo compleanno del suo piccolo Oscar, l’avvocato Antonio Romei ha intrapreso un viaggio negli Stati Uniti. Facendo tappa nella Grande Mela, era quasi obbligata una sosta al Sampdoria Club New York«Guardare una partita della Samp all’estero – ha dichiarato Romei al sito ufficiale della società -, con i tifosi che seguono sempre la squadra malgrado la distanza, è stata un’esperienza straordinaria, piena di stimoli e inaspettata magia. Ringrazio gli amici del Club New York per l’accoglienza e la simpatia dimostrata nei miei confronti e nei confronti della società e della squadra». Una visita di cortesia per ritrovarsi tra blucerchiati e guardare insieme Sampdoria-Crotone davanti alla tv, ma anche per discutere di questioni importanti: «Con loro – rivela l’avvocato – ho parlato della possibilità di sbarcare negli Stati Uniti con numerosi progetti. Tra questi Next Generation, un progetto a noi molto caro, e loro saranno i primi a esserne coinvolti. I colori più belli del mondo renderanno ancora più incantevole la Grande Mela». Sulla propria pagina Facebook, i soci del club – che abbiamo intervistato in esclusiva – hanno pubblicato un post raccontando di questo inaspettato e piacevole incontro.