Salih Uçan, la Samp ci prova: la situazione

© foto www.imagephotoagency.it

Oggetto misterioso nei suoi due anni romani, Salih Uçan potrebbe tornare in Italia: c’è la Samp, ma non è l’unica squadra interessata al centrocampista turco

Forse è stato uno dei feticci più importanti della linea verde improntata da Walter Sabatini durante il suo periodo da direttore sportivo alla Roma. Doveva essere un crack, ma Salih Uçan ha avuto pochissime chance in giallorosso. Il suo score – vissuto soprattutto sotto la guida di Rudi Garcia, poi esonerato nel gennaio scorso – parla di 10 presenze alla Roma. Poche per esplodere, ma anche per esser riconfermato (il riscatto sarebbe valso 11 milioni di euro).

RITORNO – Concluso il biennio in prestito alla Roma, la società capitolina ha deciso di non riscattare il centrocampista turco, che è così ritornato al Fenerbahce. Tuttavia, dopo appena sei mesi, i media turchi parlano della possibilità che Uçan possa di nuovo giocare in Italia. Se già tre club turchi hanno fatto richiesta per i suoi servizi, in realtà proprio la Samp sarebbe pronta a presentare un’offerta ai turchi per un prestito con diritto di riscatto.

NUOVO TENTATIVO – La verità è che non sarebbe la prima volta che la Samp fa un tentativo per Uçan: già a gennaio l’affare sembrava fatto, poi saltò perché nel suo contratto con la Roma il turco non sarebbe dovuto andare da nessun altra parte durante il suo biennio nella Capitale. Ora che il legame con la Roma è finito, Uçan sente di potersi prendere determinate rivincite su chi l’ha troppo presto etichettato come una meteora. Farlo con la Samp sarebbe per lo meno interessante.