Samp “condannata” alla festa Juve: ultima giornata allo Stadium

© foto www.imagephotoagency.it

A tre giornate dalla fine del campionato, c’è già chi può tirare le somme. La sfida tra Roma e Napoli, andata in scena alle 15, ha visto i padroni di casa imporsi per 1-0 con la rete di Nainggolan a un minuto dalla fine, regalando così il tricolore alla Juventus che si laurea Campione d’Italia per il quinto anno consecutivo. Ma non è di questo che voglio parlare.

CI RISIAMO – Il fatto è che, bene o male, la Samp ci va nuovamente di mezzo: ironia della sorte, il calendario vuole di nuovo che la festa-scudetto si svolga sotto i suoi occhi. Il 2 maggio scorso, a Marassi una rete di Vidal nel primo tempo fa alzare in piedi un buon numero di tifosi “infiltrati” bianconeri: il risultato rimane immutato, il Doria perde 1-0 e la Vecchia Signora conquista il titolo con ben quattro giornate d’anticipo. Interviste, festeggiamenti, mister Allegri viene portato in trionfo per tutto il campo e al pubblico di casa non resta che stare a guardare, purtroppo.

IMPRESA – Quest’anno le scene che si vedranno non saranno molto diverse da quelle già vissute: la Sampdoria, dopo il derby casalingo contro il Genoa, andrà a chiudere la stagione proprio allo Juventus Stadium, che sarà addobbato a dovere. Dopo le prime dieci giornate, nelle quali aveva ottenuto soltanto 12 punti, la squadra di Allegri non si è più fermata e ha collezionato l’impressionante cifra di 24 vittorie negli ultimi 25 incontri. 

FESTA BIANCONERA – Anche se la Samp dovesse vincere a Torino, il risultato non influirebbe sulla classifica di nessuna delle due squadre: alla Juventus un altro scudetto, a Montella una salvezza sudata dopo una stagione piuttosto travagliata. Almeno questa volta, però, il Doria non dovrà concedere la location del “Ferraris” per la celebrazione di un’altra impresa targata Juve.