Samp, meglio nel 2017: ma c’è un dettaglio

sampdoria convocati
© foto www.imagephotoagency.it

La Sampdoria non riesce a eguagliare i punti della stagione 2017/18. Livellamento generale verso il basso, ma quarto posto in classifica a un passo

È calato il sipario sul girone d’andata del campionato di Serie A 2018/19. La Sampdoria ha chiuso al settimo posto con 29 punti in classifica, a tre lunghezze dalla zona Champions League. Un ottimo risultato che lascia, però, un po’ di amarezza: il rigore sbagliato da Dawid Kownacki a Cagliari, così come qualche altro episodio sfavorevole, avrebbe permesso ai blucerchiati di chiudere al sesto posto con gli stessi punti della stagione 2017/18. Rispetto allo scorso campionato, infatti, la Sampdoria ha ottenuto due punti in meno al giro di boa.

La variazione è minima, ma pesa sull’economia di una squadra che ambisce a centrare l’Europa e non può sbagliare nulla. Il tecnico blucerchiato Giampaolo è comunque soddisfatto, al netto della partita contro il Torino, l’unico vero neo di questo avvio di campionato. Quei tre punti, uniti ai due eventuali di Cagliari, avrebbero proiettato i blucerchiati al quarto posto, in solitaria, dietro a Juventus, Napoli e Inter. C’è però un dato positivo per il club doriano, ossia che il campionato si è livellato verso il basso: nella stagione 2017/18 il divario tra il sesto posto occupato dalla Sampdoria e il quinto era di nove punti, oggi il distacco è di soli tre.

Articolo precedente
tifosi sampdoria gradinata sudCdA Samp, il pensiero della Federclubs
Prossimo articolo
regini sampdoriaRegini da record: «Vi svelo il segreto». E sulle critiche…