Sampdoria, il Baciccia costa: le cifre per utilizzo e acquisto del marchio
Connettiti con noi

News

Sampdoria, il Baciccia costa: le cifre per utilizzo e acquisto del marchio

Pubblicato

su

La Sampdoria per utilizzare il marchio ha pagato un canone annuale a Sport Spettacolo Holding: le cifre dell’accordo

La Sampdoria non è proprietaria del Baciccia. Il marchio, ultima voce finanziaria che lega ancora la proprietà dei Ferrero a quella dei Garrone/Mondini, è in pegno a Banca Intesa. Il club per il suo utilizzo, negli ultimi anni, ha pagato a Sport Spettacolo Holding un canone annuale di 3 milioni di euro e, a sua volta, SSH ha saldato, a rate, il lease-back con la banca. Il lease-back era già iniziato nell’era Garrone quando la SSH si chiamava Sampdoria Holding. L’accordo, poi ridotto a due milioni di euro con Banca Intesa nel periodo Covid, garantisce alla Sampdoria di poter fare uso del marchio anche dopo la scadenza del lease-back. La Sampdoria potrà ritornare in possesso del marchio pagando 2.5 milioni di euro a Sport Spettacolo Holding entro febbraio 2025. Diversa la questione in caso di cessione del club.

Copyright 2023 © riproduzione riservata Samp News 24 - Registro Stampa Tribunale di Torino n. 44 del 07/09/2021 - Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 - PI 11028660014 Editore e proprietario: Sport Review S.r.l Sito non ufficiale, non autorizzato o connesso a U.C. Sampdoria S.p.A. Il marchio Sampdoria è di esclusiva proprietà di U.C. Sampdoria S.p.A.