Sampdoria-Bologna, le pagelle: Quagliarella-Caprari show

sampdoria pagelle
© foto www.imagephotoagency.it

Le pagelle di Sampdoria-Bologna: il tandem offensivo blucerchiato stende il Bologna. Bene Ramirez, da rivedere Vieira

SAMPDORIA-BOLOGNA: SINTESI E TABELLINO DEL MATCH
SAMPDORIA-BOLOGNA: GLI HIGHLIGHTS

Audero 6,5 – Ottimo il riflesso su Santander dopo un quarto d’ora, non può nulla sul destro sporco di Poli, che gli sbuca davanti all’improvviso. Per il resto ordinaria amministrazione, difficilmente il Bologna lo impensierisce. Anche in uscita dimostra di essere migliorato moltissimo rispetto ad inizio stagione.

Bereszynski 6 – Potenzialmente Krejci è un cliente complicato da affrontare, ma il polacco non va mai in difficoltà sulle accelerazioni dell’esterno avversario, concedendosi anche qualche sgroppata in avanti a supporto di Praet. Cresce nella prima parte del secondo tempo, occupando stabilmente la metà campo avversaria, va un po’ in debito di ossigeno a fine gara rimediando anche il giallo.

Tonelli 6 – Non vede l’inserimento di Poli in occasione dell’1-1 del Bologna. Più nervoso del solito, rimedia un giallo evitabile a centrocampo per un intervento in ritardo su Falcinelli ma la sua prova è comunque sufficiente.

Andersen 6,5 – Controlla bene Santander e Falcinelli, dimostrando solidità e autorità a centro area. L’errore nel derby è stato un incidente di percorso, il danese risponde alle critiche con una prestazione di livello.

Murru 6 – Meno discese del solito nella prima parte di partita, ma buona sostanza in fase di ripiegamento difensivo contro Mattiello, uno dei più in palla dei suoi. Usa il fisico con intelligenza nelle chiusure e a livello tattico non sbaglia più un movimento.

Praet 6,5 – Finalmente il belga timbra il cartellino. Bello l’inserimento a sfruttare la palla di Caprari che taglia la linea difensiva avversaria. Il rinnovo potrebbe aver finalmente liberato il numero 10, che poi si spende molto anche in fase di non possesso, facendo molto lavoro sporco.

Vieira 6 – Qualche insicurezza in avvio di gara, quando l’inglese perde un paio di palloni sulla propria trequarti che portano il Bologna verso la porta blucerchiata. In linea generale sembra meno ispirato rispetto alla gara contro la Roma, ma la personalità non gli manca di certo (dal 17′ s.t. Ekdal 6 – Lo svedese entra per aiutare la squadra nella fase di primo possesso, fondamentale nel quale Vieira sembra avere ancora qualcosa da imparare. La tranquillità con cui gestisce il pallone davanti alla difesa dà sicurezza a tutta la squadra. Prezioso).

Linetty 6,5 – Non molto appariscente a metà campo, ma tanto lavoro sporco come piace a Giampaolo. La sua quantità a centrocampo dà alla squadra solidità ed equilibrio. Suo l’assist per la rete di Quagliarella sotto la Sud, ad impreziosire una prestazione di livello. Peccato per il giallo rimediato verso fine partita, un intervento di pura foga e adrenalina che serve a poco (dal 39′ s.t. Jankto s.v. – Pochi minuti per trovare un minimo di continuità e fiducia dopo i 90′ del derby).

Ramirez 7 – Metà del merito per il gol di Quagliarella è suo: recupera il pallone con il pressing alto su Pulgar e mette in condizione in capitano doriano di battere il portiere avversario. Poi sfrutta l’apertura clamorosa della difesa avversaria e mette dentro il gol del 3-1. Buona la gestione del pallone, l’uruguaiano sta attraversando un periodo di ottima forma e Giampaolo lo ha capito.

Caprari 7 – La fiducia di Giampaolo sembra fargli bene: ottima la serpentina con cui salta un paio di difensori del Bologna e mette l’assist per Praet, poi, sul finire del primo tempo, il numero 17 serve il bis con la palla filtrante per il gol di Ramirez. Sembra avere l’argento vivo addosso, quando punta l’avversario spesso riesce a saltarlo, si spende anche in fase di ripiegamento. Chapeau (dal 20′ s.t. Defrel 6 – La sua velocità può essere un’arma in più nella seconda metà della ripresa, ma il francese non riesce ad essere particolarmente incisivo, aiutando comunque la squadra quando il Bologna cerca di alzare il ritmo per ridurre lo svantaggio).

Quagliarella 7,5 – Nel primo tempo supera con freddezza Skorupski dal limite dell’area, nella ripresa il colpo da biliardo nell’angolino. Il numero 27 attira spesso su di sé le attenzioni della retroguardia avversaria, dando a Caprari la possibilità di creare azioni pericolose, ma quando deve buttarla dentro non si fa certo pregare. Si riprende lo scettro di capocannoniere blucerchiato.

BOLOGNA (3-5-2): Skorupski 5,5; Calabresi 5 (dal 17′ s.t. Orsolini 5,5), Danilo 5, Helander 5; Mattiello 6, Poli 6,5(dal 39′ s.t. Nagy s.v.), Pulgar 4,5, Svanberg 5, Krejci 5; Santander 5,5, Falcinelli 5 (dall’11’ s.t. Palacio 5,5)

Articolo precedente
quagliarella linetty ramirez sampdoriaSampdoria-Bologna 4-1: gli highlights del match
Prossimo articolo
quagliarella sampdoriaQuagliarella sollevato: «Potevamo sbagliare anche questa»