Sampdoria-Chievo, Maran: «Gara difficile, ma vogliamo ripartire»

Maran convocati
© foto Valentina Martini

Maran introduce Sampdoria-Chievo: «I blucerchiati hanno tante soluzioni offensive e sono organizzati, dovremo giocare da squadra»

Vigilia di campionato, per Sampdoria e Chievo, che domani pomeriggio si affronteranno al “Ferraris” in un match che si preannuncia molto combattuto. Come il suo collega Giampaolo, anche l’allenatore dei gialloblù Maran ha incontrato la stampa per introdurre i temi principali della partita: «Mi aspetto una partita difficile – ha esordito il tecnico –, contro una squadra dotata di qualità e organizzazione. Noi veniamo da una sconfitta e vogliamo fare una buona prestazione, che spesso coincide con un buon risultato. Noi e la Samp siamo squadre che interpretano le gare allo stesso modo, con alcuni aspetti certamente diversi ma che hanno come comune denominatore la voglia di fare la partita. Meggiorni? Gli manca la partita, il testare sul campo il lavoro che ha fatto in allenamento, ma fisicamente sta bene ed è alla pari degli altri. Anche Inglese sta bene, mentre Stepinski non sarà convocato, come Hetemaj. Chi giocherà, comunque, avrà le giuste energie per affrontare la gara, sono tranquillo».

L’importante, sottolinea l’allenatore trentino, sarà la prestazione di squadra, a cominciare dalla fase difensiva, che è mancata contro il Milan nel turno infrasettimanale: «Mi aspetto di più, chi scenderà in campo saprà cosa fare: sono abituato a far ruotare i giocatori, per cui non voglio parlare di turn over. Castro? Ha bisogno anche lui che la squadra giri a certi ritmi: noi dobbiamo essere squadra per valorizzare i singoli, non abbiamo giocatori che possono risolvere le partite da soli, dobbiamo fare la differenza come collettivo. Perdere contro il Milan non ci ha fatto piacere e il morale non era dei migliori, ma abbiamo resettato tutto. Una sconfitta ci può stare, ma abbiamo già la gara contro Sampdoria: loro sono una squadra organizzata, sempre corta, con un attacco importante e tante soluzioni offensive. Dovremo ripartire già dalla partita di domani».