Coronavirus, Sampdoria a riposo: Bertelli studia i programmi personalizzati

convocati udinese sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

Sampdoria costretta al riposo forzato dopo la positività di Gabbiadini: Bertelli studia come poter tenere in forma i blucerchiati

La notizia della positività di Manolo Gabbiadini al Coronavirus ha ovviamente costretto la Sampdoria all’isolamento forzato. Gli allenamenti al “Mugnaini” erano stati comunque sospesi anche prima di apprendere la notizia riguardante le condizioni dell’attaccante.

Come riporta l’edizione odierna de Il Secolo XIX, il preparatore atletico Paolo Bertelli aveva preparato un programma personalizzato per ogni giocatore fino a martedì, giorno inizialmente previsto per la ripresa. Con le due settimane di stop, adesso, cambia tutto. Lo stesso Bertelli ammette che non ci sono precedenti di una pausa così lunga, neanche nel periodo natalizio per cui ci vorrà tempo, per i calciatori, per riprendere la forma ideale.

Ai blucerchiati è stato consigliato di svolgere attività di core (addominali) ed esercizi a corpo libero. Se qualcuno avesse a disposizione tapis roulant o altri attrezzi, tipo cyclette o qualche peso, può utilizzarli. Il tutto è subordinato alla loro condizione: non devono accusare nessun sintomo.