Connettiti con noi

Calciomercato

Sampdoria, D’Aversa o Iachini cambia poco: ecco cosa servirà

Pubblicato

su

Che la Sampdoria scelga Roberto D’Aversa o Beppe Iachini non deve distruggere la rosa a loro disposizione: l’obiettivo di mercato non deve penalizzare il club

Che la Sampdoria scelga Roberto D’Aversa o Beppe Iachini l’obiettivo fondamentale, al netto della volontà di Massimo Ferrero di incassare 27/28 milioni di euro di plusvalenze, sarà non depauperare la rosa a disposizione di chi allenerà la squadra.

Qualche cessione sarà necessaria, ma al contempo non è possibile spezzare l’ossatura portate della squadra. A parte Emil Audero, sacrificabile in caso di offerta irrinunciabile, ci sono alcuni giocatori chiave da cui necessariamente si dovrà ripartire. Uno di questi è sicuramente Lorenzo Tonelli (data la possibilità sia Maya Yoshida e Omar Colley potrebbero partire), poi Albin Ekdal a centrocampo magari proprio in coppia con Adrien Silva (mentre sugli esterni gli addii saranno inevitabili). Non preoccupa l’attacco perché Fabio Quagliarella e Manolo Gabbiadini dovrebbero essere blindati.

Advertisement