Sampdoria, dimentica la Juve: la vera prova del nove si chiama Bologna

samp sampdoria esultanza juventus
© foto www.imagephotoagency.it

La vittoria contro la Juve va archiviata, ora viene il difficile: la Samp è chiamata alla conferma nella trasferta di Bologna

La vittoria contro la Juventus ha galvanizzato a mille un ambiente, come quello della Sampdoria, già su di giri per la vittoria nel derby e per l’ottimo campionato fin qui condotto dagli uomini di Giampaolo. Giusto gioire, naturalmente, per un risultato che ha quasi dello storico, per aver battuto una vera e propria corazzata e per aver dato continuità alle positive prestazioni che hanno preceduto la sosta. La Sampdoria, ormai ne ha dato ampia dimostrazione, in casa è un vero e proprio rullo compressore: 6 vittorie su 6, più quella nel derby, sono numeri da record, che andranno però, se l’obiettivo resta quello di un piazzamento europeo, accompagnati da prestazioni esterne di livello.

Sì, perché ciò che i blucerchiati devono migliorare, se si vuole andare a trovare il pelo nell’uovo, è proprio il rendimento esterno: le 6 partite giocate lontano dal “Ferraris” si sono ripartite equamente in due vittorie – Fiorentina e Genoa -, due pareggi – Hellas Verona e Torino –  e due sconfitte – Udinese e Inter. Il problema non è tanto dato dai risultati, quanto dall’approccio a certe gare, quella di Udine su tutte, ma anche quella contro l’Hellas: sarebbe bastato davvero poco per vincere quelle sfide, visto il divario tecnico con le avversarie. Si tratta dunque di quel tipo di mentalità da grande squadra che, se fra le mura amiche è sempre presente, in trasferta viene invece a volte a mancare. Ecco perché, dopo la grande prestazione contro la Juve, il vero banco di prova per testare la crescita mentale della Sampdoria sarà la sfida di Bologna. Non perché si debba vincere senza se e senza ma, ma perché Quagliarella e compagni dovranno dimostrare quella grinta e quella cattiveria agonistica mostrata contro i campioni d’Italia e, in generale, mostrata sempre a Marassi. Solo così si potrà parlare di vero salto di qualità: i tifosi blucerchiati attendono con fiducia l’ennesima dimostrazione di crescita da parte della Sampdoria.