Connettiti con noi

Gli Ex

Eriksson carica l’Inter in vista della Sampdoria: «Deve credere nello scudetto»

Pubblicato

su

Sampdoria, Eriksson: l’ex allenatore blucerchiato ha parlato in vista dell’ultimo turno di Serie A tra la squadra di Giampaolo e l’Inter

Sven Goran Eriksson, ex allenatore di Serie A tra cui un passato sulla panchina della Sampdoria, ha parlato in vista della prossima gara tra i blucerchiati e l’Inter. Le sue parole a la Gazzetta dello Sport

CORSA SCUDETTO – «Non so dire, non faccio percentuali o pronostici. E non so neanche cosa sia successo all’Inter che aveva un grande vantaggio e poi l’ha perso. Avrei dovuto vedere tutte le loro partite, guardare le cose dall’interno per capire il perché di quei due mesi di difficoltà, ma non c’è niente di strano nell’attraversare periodi bui: è quasi normale in una stagione. Poi, ripeto, bisogna aspettare gli eventi. E magari guardare le condizioni atmosferiche… Magari a Reggio Emilia inizia a piovere come a Perugia… Si scherza, ed è comunque un finale avvincente e bello per tutti gli appassionati italiani».

INZAGHI – «Mi ha stupito perché, rispetto ad altri giocatori che ho allenato, mi sembrava meno portato per la panchina e, invece, è risultato bravissimo. Io me lo ricordo bene in campo: era un attaccante con un grandissimo fiuto, un po’ come il fratello Filippo. Anche se giovane, era poi davvero un professionista: ad esempio, sapeva tutto dei difensori che andava ad affrontare. Sia alla Lazio che ora all’Inter è riuscito a dare un’impronta precisa, un gioco veramente piacevole».