Sampdoria, Ferrero prepara il CdA. Con un occhio al tribunale

ferrero sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

Sampdoria, Ferrero prepara il nuovo Cda. Con un occhio alla decisione del Tribunale di Roma sul concordato richiesto da Eleven Finance

Il prossimo sarà un mese importante per la Sampdoria, in particolare per Massimo Ferrero. Il 6 marzo è stata fissata l’assemblea dei soci, in cui si eleggerà il nuovo CdA, decaduto dopo le dimissioni di Paolo Fiorentino. L’appuntamento sarà a Roma, nello studio dell’avvocato Antonio Romei.

La decisione della composizione della nuova governance blucerchiata sarà collegata anche all’appuntamento del 23 marzo – potrebbe essere ottenuto ancora un rinvio di qualche giorno – che il Viperetta e la sua famiglia hanno in programma con il Tribunale fallimentare di Roma, chiamato ad accettare o respingere la richiesta di concordato preventivo per Eleven Finance.

Ferrero – spiega Il Secolo XIX – dovrà certamente illustrare ai professionisti che inviterà a prendere parte al nuovo CdA in che modo intenderà alimentare il piano per risanare le proprie società. Sebbene non sia direttamente toccata, la Sampdoria potrebbe subire contraccolpi anche nel breve termine dal punto di vista sportivo, finanziario e societario in caso di bocciatura del concordato. In ogni caso, è esclusa una conferma del vecchio Consiglio di Amministrazione fino alla sua naturale scadenza (entro il mese di aprile).